Il Bastone dello Stregone
Prima stesura del Crogiolo dello Stregone

(testo originale 1997)

Capitolo uno

di Claudio Simeoni

Questo è un capitolo del Crogiolo dello Stregone

Cod. ISBN 9788893329187

Il libro si può ordinare all'editore Youcanprint

Oppure, fra gli altri anche su:

Libreria Universitaria

Ibs - libri

Mondadori

Presentazione generale del Crogiolo dello Stregone
Radio Gamma5 Via Belzoni 9 Cadoneghe - Padova
24 aprile 1997!

Nel ciclo precedente di trasmissioni abbiamo parlato del Crogiolo. Il Crogiolo altro non è che la struttura filosofica attraverso la quale la Stregoneria e la Religione Pagana definiscono l’abitare il mondo dell’uomo.

Il Crogiolo viene costruito dall'Apprendista Strega o dall'Apprendista Stregone nel momento stesso in cui inizia un percorso partendo dalla situazione in cui vive in quel momento.

L’elaborazione del Crogiolo dello Stregone è il regalo che l'Apprendista Strega e l'Apprendista Stregone fa al Sistema Sociale in cui vive in quanto è la sua lettura, non solo della struttura di pensiero, ma di quanto ha riportato e interpretato mediante il pensiero astratto della ragione della propri esperienza nell’alterare la sua percezione del mondo.

Chiunque ricerca Libertà per costruire il proprio potere di essere può attingere da quell’esperienza; chiunque mette in ginocchio gli Esseri Umani diventa rabbioso da quell'intrusione in un Sistema Sociale di cui si reputa signore e padrone Qualcuno mi disse “non toccare la figura di Gesù, altrimenti vai in galera”).

E' importante sapere quali sono le cose reputate importanti da un'Apprendista Strega, da un Apprendista Stregone o da un Pagano Politeista. Le cose che costoro ritengono importanti non è detto che siano oggettivamente importanti, ma lo sono per loro. Ciò che cerca un Apprendista Stregone non è ciò che cerca un cristiano; ciò che pretende un Apprendista Stregone non è ciò che pretende un cristiano; la moralità di un Apprendista Stregone non è la moralità del cristiano; la Libertà per la quale un Apprendista Stregone spinge e lavora è sconosciuta al cristiano: lo atterrisce!

Ricordando come la componente magico-sciamanica sia predominante nel Taoismo cinese, leggo, Dalla "Regola Celeste" di Lao Tse:

Il cielo dura eterno e la terra eterna dura
che il cielo duri sempre che la terra permanga
la causa è che non per se stessi essi vivono
per questo sono eterni e duraturi
per questo l'uomo saggio
pospone la propria ragione onde sé stesso avanza
esclude la propria ragione onde sé stesso conserva
non perché egli non cerca il suo vantaggio
ma così facendo può compiere il suo vantaggio

Liberamente tratta da "Velare i Propri Meriti"

Prima di parlare del contenuto del pentolone della Strega e dello Stregone parliamo del bastone col quale la Strega e lo Stregone ne mescolano il contenuto. Il bastone con cui lo Stregone percorre il proprio sentiero è lo stesso bastone di nocciolo su cui la Strega vola nell'immenso dei mutamenti. E' lo stesso bastone di biancospino che Giano dà a Carna con cui allontanare le Strigi. E' lo stesso bastone di Corniolo che i Bellonari lanciavano per scatenare Bellona.

Il bastone dello Stregone è formato da tre cose:

1) Sospensione del dialogo interno;

2) Sospensione del giudizio;

3) Scetticismo;

Abbiamo sempre sostenuto che il mondo, come noi lo vediamo e lo pensiamo, altro non è che una descrizione soggettiva delle persone. Il mondo è quanto le persone riescono a descrivere. Ma abbiamo anche detto che la magia è mutamento, mutamento prodotto dall’agire soggettivo, e non descrizione. L'Essere Umano, da quando esce dalla vagina della propria madre, inizia un percorso che lo "educa"; in altre parole un percorso che gli insegna a descrivere e ad elencare il mondo e i suoi fenomeni. Questa descrizione si impone sull'Essere Umano con una tale forza che l'Essere Umano è l'unico Essere della Natura che parla anche quando pensa.

Descrivere il mondo è fondamentale per la crescita del bambino, ma blocca lo sviluppo dell'Essere Umano adulto mantenendolo sempre a livello del bambino costretto a spiegare perché fa o perché non fa questa o quella cosa.

L'Apprendista Stregone usa la descrizione del mondo per crescere in quanto il Sistema Sociale in cui vive si regge sulla descrizione del mondo. Contemporaneamente. inizia un processo per staccarsi dalla descrizione del mondo recuperando la volontà che lo portò a nascere. In altre parole: trasformare la morte del feto in nascita dell'Essere Umano bambino.

Staccarsi dalla descrizione del mondo significa iniziare un percorso in cui gli oggetti non si percepiscono più solo in base ai loro fenomeni, che comunque vengono descritti, ma in quanto oggetti in sé. Quell'impossibile davanti al quale Kant smarriva la sua ragione.

Questo processo inizia con l'imporsi, di tanto in tanto, di bloccare il flusso delle parole che giungono alla mente. Questo processo inizia col fare il vuoto delle parole nella mente per alcuni istanti o in alcuni momenti della giornata.

Piuttosto che parole ci si sforza di chiamare alla mente delle immagini oppure si concentra la propria attenzione sui suoni o sulle sensazioni fisiche.

Per un Apprendista Stregone è importante bloccare il flusso delle parole.

Bloccare il flusso delle parole si chiama: bloccare il dialogo interno.

Non deve essere l'attività prioritaria della persona. Non bisogna pensare che per iniziare a costruire il bastone dello Stregone sia necessario eliminare dalla propria vita le parole o la descrizione del mondo. Bisogna pensare che nell'attività della descrizione del mondo è necessario ritagliare uno spazio (grande o piccolo che sia) di silenzio e di ascolto.

Quest'azione in Stregoneria si chiama bloccare l'attività asfissiante della ragione. Mettere la ragione e la descrizione del mondo, che è la sua manifestazione, a disposizione dell'Essere Umano.

In altre parole si dice alla propria Ragione: "Tu sei uno strumento al mio servizio ed io devo curarti, ma per quanto importante tu sia, non sei la mia padrona, devi saperti fermare e lasciare lo spazio ad altri strumenti che mi servono per fondare il mio futuro."

Questa operazione è il segreto non segreto della Stregoneria.

Bloccando il dialogo interno si permette al corpo luminoso e ai suoi bisogni di presentarsi alla Ragione. E' come se il corpo luminoso dicesse alla Ragione: "Prendi nota che ci sono anch'io e che la tua funzione è quella di agire per svilupparmi, non per distruggere la Coscienza di cui sono parte".

Quando scrissi il "Libro dell'Anticristo" analizzai i due aspetti come se fossero separati fra loro. In realtà i bisogni di sviluppo del corpo luminoso si fondono con i bisogni della Ragione e ne modificano la direzione un po' alla volta senza cambiare le predilezioni dell'individuo.

Dunque: sospendere il dialogo interno per permettere l'espressione del corpo luminoso nella coscienza e per amalgamare i bisogni del corpo luminoso con quelli della ragione.

Questa sospensione del dialogo interno, sia pur in forme diverse, si trova spesso nelle religioni orientali, nelle pratiche yoga e simili. Spesso la finalità di quei percorsi si esaurisce nella pratica stessa..

Noi affermiamo che la sospensione del dialogo interno forma il bastone della Strega e dello Stregone. Un bastone è tale nella misura in cui è usato. Se Carna (o Crana) non usa il bastone di biancospino le Strigi avvolgono il neonato nelle loro spire distruttive.

Un bastone è tale nella misura in cui è uno strumento attraverso il quale affrontare le contraddizioni della realtà quotidiana. Questo contraddistingue il Paganesimo Politeista e la Stregoneria da ogni altra via religiosa importata dall'oriente. L'Apprendista Stregone si costruisce uno strumento per affrontare la realtà del quotidiano e per sottrarsi all'inganno impostogli dal Sistema Sociale e dal Condizionamento Educazionale. La sospensione del dialogo interno ci permette di superare l'imposizione del Condizionamento Educazionale subito nell’infanzia e costruire un nostro modo soggettivo attraverso il quale vedere il mondo. Il dialogo interno tende a rinnovare il controllo sull’individuo del Condizionamento educazionale. Fermare il dialogo interno si ferma il rinnovo del Condizionamento Educazionale subìto e si permette all’intuizione di giungere alla coscienza.

Amalgamare i sensi della ragione con il sentire e il percepire del corpo luminoso e i diversi bisogni significa nutrire e alimentare il corpo luminoso favorendone il divenire.

La sospensione del dialogo interno aiuta l'Essere Umano a guardare il mondo.

Con la sospensione del dialogo interno l'Apprendista Stregone affronta il mondo e assume due atteggiamenti complementari: la sospensione del giudizio e lo scetticismo.

La sospensione del giudizio permette all'Apprendista Stregone di far affluire al proprio pensato elementi sempre nuovi attraverso i quali fondare un giudizio più appropriato della realtà del mondo. La sospensione del dialogo interno permette non solo l'affacciarsi del corpo luminoso alla coscienza mediante l’intuizione, ma di far affluire alla ragione i messaggi che dal divino del mondo circostante arrivano all'Essere Umano.

La ragione non percepisce il divino; ne subisce l'azione. Per contro, il corpo luminoso non si relaziona col mondo della forma e dei numeri; ne subisce la costrizione.

La sospensione del giudizio è un atto di magia in quanto relaziona il divino interno all’individuo col divino nel mondo circostante.

L'atteggiamento scettico è l'atteggiamento che l'Apprendista Stregone mantiene all'interno del Sistema Sociale. L'atteggiamento scettico permette di distinguere la forma e l'apparenza dalla sostanza, l'inganno dal reale.

Ricapitolando: sospendendo il dialogo interno l'Apprendista Stregone e il Pagano Politeista si preparano ad affrontare il mondo circostante; sospendendo il giudizio fanno affluire ai sensi del loro corpo luminoso i divini del circostante, le loro sensazioni, i loro fenomeni; mantenendo un atteggiamento scettico all'interno del Sistema Sociale distinguono la menzogna dalla realtà; la forma e l'apparenza dalla sostanza; le cose importanti da quelle secondarie o inutili.

E' necessario ricordare sempre come l'Essere Umano sia un Essere sociale e non sia possibile nessuna via alla Conoscenza e alla Consapevolezza sottraendosi al Sistema Sociale in cui si vive. Inoltre, va ricordato che il punto di partenza per sviluppare un percorso per diventare eterni è l'attimo e la situazione in cui si vive nel momento in cui si prende la decisione per intraprendere quel percorso.

Questo è il bastone della Strega e dello Stregone. Nel Paganesimo Politeista viene descritto in maniera diversa a seconda delle immagini che concorrono a formalo e degli intenti di coloro che lo usano.

Con questo bastone l'Apprendista Stregone e il Pagano Politeista mescolano il loro Crogiolo. Ricordiamo che il Crogiolo dello Stregone e della Strega altro non è che lo Stregone e la Strega stessa. Il nostro Crogiolo siamo noi stessi. Soltanto sviluppando noi stessi sviluppiamo il Sistema Sociale in cui viviamo.

Ora che abbiamo descritto il Crogiolo e il bastone con cui mescoliamo il contenuto siamo pronti per affrontare il contenuto del Crogiolo. Siamo armati di bastone per affrontare la vita. Il bastone ci dà la forza per camminare sul nostro sentiero. Sul sentiero ci sono molti ostacoli, ma noi siamo armati del bastone della sospensione del giudizio e possiamo affrontarli.

Siamo pronti a camminare nella vita e nello stesso tempo siamo pronti per operare la trasformazione di noi stessi.

Il nostro cammino passa di mutamento in mutamento, ma mentre camminiamo mescoliamo il contenuto del nostro Crogiolo.

Il primo elemento che gettiamo nel nostro Crogiolo è la nostra attenzione.

Sospendendo il dialogo interno abbiamo permesso ai bisogni del corpo luminoso di amalgamare i suoi bisogni con quelli della ragione. Dunque, l'attenzione di cui parliamo non è soltanto l'attenzione della ragione ma è anche l'attenzione del corpo luminoso.

Io non chiedo a nessuno di prendere quanto dico per oro colato o per verità: ognuno è padrone della propria esistenza, ma se c'è l'esigenza di sviluppare il proprio divenire, questo è il percorso.

So perfettamente che poche persone sono predisposte per comprendere quanto sto dicendo. Tuttavia al momento opportuno alcuni ricorderanno quanto sto dicendo.

Testo della trasmissione radiofonica del 24 aprile 1997 tenuta a RadioGamma5 a Cadoneghe in provincia di Padova.

Altri libri di Stregoneria

Cod. ISBN 9788891170897

Vai all'indice del Crogiolo dello Stregone 1997.

Gli Stregoni vivono il mutamento. La loro attenzione è spostata. Non vivono la realtà quotidiana che si presenta, ma il futuro che da questa realtà si sta costruendo. Questo è il motivo per il quale gli uomini comuni non capiscono il punto di vista degli Stregoni.

Altri libri di Stregoneria

Cod. ISBN 9788891170903

Vai all'indice del Crogiolo dello Stregone

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Il Crogiolo del Male

L'incapacità degli uomini di affrontare la loro vita viene costruita meticolosamente dal cristianesimo mediante la violenza sull'infanzia. Costruire la distruzione dell'uomo è un'invenzione ebrea e cristiana. Succede che negli USA molte persone, partite per le guerre che gli USA fanno nel mondo, ritornino psicologicamente ed emotivamente devastate. Educate ad essere sottomesse ad un dio padrone e convinte di essere in grado di uccidere chiunque, il loro delirio di onnipotenza si scontra con la realtà mandandoli fuori di testa.