Le dificoltà che l'uomo educato nel cristianesimo
incontra per analizzare la proposta religiosa della
Teogonia di Esiodo

La Religione Pagana parla della realtà degli Dèi

di Claudio Simeoni

Se qualcuno vuole il libro cartaceo

 

Le difficoltà dei cristiani (e di Platone) nel leggere Esiodo

La Religione Pagana e la Teogonia di Esiodo

Nella lettura delle immagini della Teogonia si riscontrano vari problemi. Il primo e più importante è l'atemporalità dell'azione degli DEI. Gli DEI agiscono fuori da un tempo definito. Anche se la loro azione di generare fa apparire una sequenza temporale, in realtà anche quest'azione è fuori dal tempo. Quando GAIA genera CRONOS? E' un continuo generare di CRONOS attraverso l'attività di GAIA. GAIA genera continuamente CRONOS e continuamente GAIA dona a CRONOS la falce con la quale imporre sé stesso. Cronos è soggetto in sé, ma il corpo di Cronos è il corpo di ogni soggetto dell'universo che muta e si trasforma. Cronos come tempo, come mutamento, è soggetto che muta in ogni soggetto che nel mutamento trasforma sé stesso. Quando nasce il Titano Cronos? Nel momento stesso in cui nell'universo ebbe inizio il mutamento, la trasformazione, il tempo vissuto da soggetti che si trasformano. Cronos rinasce in ogni soggetto che nascendo muta e spinge i soggetti ad usare la loro volontà, la loro Falce di Gaia, per espandere sé stessi nel mondo. Quando nasce AFRODITE? In ogni istante AFRODITE sorge dalle acque attraverso ogni singolo Essere dell'universo che desidera. Costui manifesta Afrodite, il suo corpo, la manifesta, la nutre e dal nutrire Afrodite si nutre dell'insorgere dell'emozione dalla quale trae nutrimento. Quando PROMETEO ruba il fuoco della conoscenza agli DEI per donarlo agli Esseri Umani? Ieri, oggi? In ogni momento un Prometeo ruba il fuoco della Conoscenza per appropriarsene e far degli Esseri Umani compartecipi alle proprie scoperte.

Ogni uomo può individuare un numero limitato di divinità per un numero limitato di azioni in cui le può scorgere impegnate a costruire sé stesse. Gli Dèi li scorgiamo spinti dai nostri interessi e dai nostri intenti, ma quelle azioni spesso sono la ragione d'essere della divinità; come si esprime il corpo della divinità. L'Essere Terra posso viverla in relazione alla mia vita. Non sono in grado di vivere l'Essere Terra in relazione a sé stessa e per tutte le determinazioni che esprime. Il fatto stesso che io, l'uomo in generale, concepisca l'Essere Terra in relazione alla mia vita fa di me un DIO che riconosce un DIO e che è partecipe ad una relazione divina, DIO essa stessa: l'Essere Terra, come Essere consapevole e intelligente, è oggettività in cui l'Essere Natura, con tutti gli individui di tutte le specie, si sviluppa. L'Essere Umano identifica la Terra come "madre" perché dalla sua persistenza gli Esseri della Natura si generano. Nel consentire il generarsi, nell'essere madre, da parte dell'Essere Terra, è manifestazione continua di un modo di essere dell'Essere Terra in relazione all'Essere Natura. ERA, l'Essere Natura, manifesta continuamente sé stessa in questa relazione con Rea, l'Essere Terra madre di ERA, e da questa relazione Era e Rea camminano insieme, modificandosi, nell'infinito dei mutamenti.

Un altro aspetto religioso importante nell'analisi della Teogonia consiste nel prendere atto che nella Religione del Mito, nella Religione Pagana, quando si parla di uomini e Dèi si dividono fra mortali e immortali. In sostanza, TUTTI NASCONO, non tutti muoiono. Gli Dèi nascono, hanno un principio, come gli uomini e gli uomini, come ogni essere della natura, può accedere fra gli immortali.

Dalla Teogonia emerge l'idea di un "eterno presente" in cui gli Dèi agiscono. Quando gli Dèi agiscono? Qui, ora, adesso!. L'"eterno presente" altro non è che l'attività continua degli DEI nella trasformazione dell'inconscio, di cui GAIA è sostanza, in coscienze spinte da NECESSITA' prima e INTENTO poi che si manifesta attraverso la necessità d'espansione nelle stesse. Nella loro volontà d'esistenza.

Un altro problema consiste nella rappresentazione fisica degli Dèi. Gli Dèi vengono rappresentati nella forma che di loro le culture hanno proiettato. E questi Dèi, quando generano, scopano, hanno rapporti amorosi fisici. Hanno passioni, desideri, progetti e tentano di raggiungere degli obbiettivi più o meno definiti. L'atto sessuale è l'atto che genera nuovi Dèi e questo per un cristiano è inconcepibile perché lui vive il distacco dalla sua sessualità.

Questo è il motivo per cui l'analisi della Teogonia non può rispettare una sequenza temporale, ma esprime immagini fuori dal tempo, sempre presenti e sempre operative. Immagini che il poeta legge come vicende epiche e che l'Apprendista Stregone visualizza come i processi di adattamento della vita, dell'intera oggettività, all'interno della quale la Coscienza si forma, si sviluppa e si trasforma. Il costruirsi e il perire delle opportunità attraverso le quali la materia, composta di Energia Vitale, che assume il nome di Gaia, ricostruisce la propria consapevolezza costruendo le migliori condizioni possibili affinché la costruzione della consapevolezza si perpetui portando la materia dallo stato di inconsapevolezza allo stato di consapevolezza. Questa costruzione delle migliori condizioni affinché continui il processo di sviluppo della costruzione della consapevolezza è ottenuto attraverso l'uso della volontà delle Coscienza di sé che sono emerse da Gaia. Le sfide che costoro impongono alla vita; le necessità di adattamento che mettono in atto; costruiscono le migliori condizioni perché altri Esseri possano germinare trasformando materia inconsapevole in materia consapevole. La costruzione delle migliori condizioni affinché gli DEI possano nascere avviene attraverso l'uso della volontà degli DEI esistenti e delle trasformazioni che mettono in atto.

C'è sempre un brodo primordiale dal quale emergere. Un brodo primordiale che bolle di forze e di tensioni quali espressione di tutti gli DEI TITANI che lo formano. In quel brodo prendono forma i percorsi di formazione di Coscienze di Sé, qualunque sia la loro natura, che iniziano un percorso verso il loro assoluto; il loro TERMINIUS! Fu un brodo primordiale quando GAIA e URANO STELLATO posero le basi affinché le Stelle prendessero Coscienza di Sé e intraprendessero il loro cammino nell'infinito dei mutamenti; è un brodo primordiale la grande ERA nella quale gli Esseri della Natura sgomitano per costruire il loro cammino nell'infinito dei mutamenti; il loro TERMINIUS! Un brodo primordiale di TITANI dal quale le Coscienze di Sé emergono per diventare TITANI esse stesse!

Anche se ho iniziato a lavorare sulla Teogonia pensandola come un percorso lineare che andava dal nero EREBO al trionfo di ZEUS, in realtà non è così. Il nero EREBO e l'ampio TARTARO persistono mentre TIFONE affronta ZEUS per spodestarlo in contemporanea a PROMETEO che inganna ZEUS sulla qualità dell'olocausto nel sacrificio, esattamente quando AFRODITE sorge dalle acque e REA offre a CRONOS una pietra mentre EROS si manifesta.

Tutto avviene in contemporanea. Gli DEI sono tutti presenti: ognuno avrà doni e lignaggio. ZEUS a tutti apre le porte dell'Olimpo affinché nessuno sia escluso. L'Olimpo ci circonda e così gli DEI. La loro opera si manifesta in un presente infinito nel quale manifestiamo la nostra azione. Esiste un tempo in cui TIFONE abbatterà ZEUS, ma non è ora. Non in questo presente. Questo presente manifesta gli DEI in cui TIFONE viene imbrigliato sotto il vulcano. Questo presente manifesta AFRODITE che sorge dalle acque. Questo presente manifesta i figli di CRONOS. Questo presente manifesta questi percorsi di formazione della Coscienza di Sé e della Consapevolezza di questi DEI.

Anche se mi sforzerò di dare una sequenza all'interpretazione della Teogonia, in realtà questo non sarà possibile perché nelle visioni il tempo, quale misura delle trasformazioni, come noi lo concepiamo oggettivamente, non esiste (anche se esistono le trasformazioni).

Appunto del 03.04.2000 inizio revisione 18 settembre 2014

Nota: la traduzione della Teogonia è tratta da Esiodo "Teogonia" trad. Graziano Arrighetti edizione BUR

Marghera 18 settembre 2014

vai indice delle pagine di commento alla Teogonia

 

 

 

 

Home Page

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Membro fondatore
della Federazione Pagana

Piaz.le Parmesan, 8

30175 Marghera - Venezia

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

L'analisi della Teogonia di Esiodo

La Religione Pagana ha forgiato una propria visione del mondo, della vita e del venir in essere delle coscienze fin dalle origini del tempo. Tali idee collimano nel tempo presente con le idee delle religioni e dei culti prima dell'avvento della filosofia e furono osteggiate militarmente dall'odio cristiano contro la vita. Analizzare Esiodo ci permette di chiarire il punto di vista della Religione Pagana.