Capire il significato dei Salmi della Bibbia

 

Salmo N. 11 (10)

 

Fiducia in dio – Davide il vigliacco

o

Fiducia nel giusto

 

Vai all'indice della presentazione delle parafrasi dei salmi ebrei e cristiani.

 

 

La versione esoterica

del Salmo 11 (10)

 

 

 

Nella volontà del dio padrone mi sono rifugiato,

come potete dirmi:

“Stai scappando dalla vita come un vile verso il monte”?

Ecco, chi cerca la libertà tende l’arco,

hanno imparato ad aggiustare la freccia sulla corda

per colpire nel buio i servi del dio padrone.

 

Quando lo schiavo chiede libertà,

scuotendo le fondamenta del presente,

che può fare il servo del dio padrone?

Ma il dio padrone, nella sua villa santa,

il dio padrone al di fuori della vita,

ha i suoi occhi aperti sul mondo,

le sue pupille scrutano ogni uomo.

 

Il dio padrone scruta gli schiavi sottomessi

e gli schiavi che vogliono la libertà dalla sua ferocia.

 

Il dio padrone odia chi ama la libertà

su di loro farà piovere brace, fuoco e zolfo.

Il dio padrone manderà il vento bruciante,

contro chi ama la libertà dai suoi comandi.

Giusto è il dio padrone, ama gli uomini sottomessi;

gli schiavi del dio padrone vedranno il suo volto.

 

 

 

 

 

.

 

 

 

La versione essoterica

che nasconde l’aspetto esoterico

del Salmo 11 (10)

 

 

Nel Signore mi sono rifugiato, come potete dirmi:
«Fuggi come un passero verso il monte»?
Ecco, gli empi tendono l'arco,
aggiustano la freccia sulla corda
per colpire nel buio i retti di cuore.


Quando sono scosse le fondamenta,
il giusto che cosa può fare?
Ma il Signore nel tempio santo,
il Signore ha il trono nei cieli.


I suoi occhi sono aperti sul mondo,
le sue pupille scrutano ogni uomo.

Il Signore scruta giusti ed empi,
egli odia chi ama la violenza.


Farà piovere sugli empi
brace, fuoco e zolfo,
vento bruciante toccherà loro in sorte;
Giusto è il Signore, ama le cose giuste;
gli uomini retti vedranno il suo volto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In questo salmo si esprime la disperazione del servo del dio padrone nel non vedersi accettare nella sua funzione di servo dei servi. Capo degli schiavi sottomessi al dio padrone. Allora il servo piange e supplica il terrore del proprio padrone. Lo invoca affinché si abbatta su tutti i miscredenti che non si sottomettono a lui. Il servo dei servi vive nella speranza che il padrone abbatta con brace, fuoco e zolfo, chi non si mette in ginocchio. Questo è il senso del salmo 11 dal titolo Fiducia nel dio padrone o la disperazione del servo sottomesso.

06 marzo 2011

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell’Anticristo

P.le Parmesan, 8

30175 – Marghera Venezia

Tel. 3277862784

e-mail claudiosimeoni@libero.it

TORNA ALL'INDICE DEI TESTI SUL MALE!