Capire il significato dei Salmi della Bibbia

 

Salmo N. 3

 

Invocazione mattutina del giusto perseguitato

0

Preghiera fiduciosa nel pericolo

 

Vai all'indice della presentazione delle parafrasi dei salmi ebrei e cristiani.

 

 

La versione esoterica

del Salmo 3

 

 

 

Dio padrone, quanti sono coloro che non vogliono essere miei schiavi!

Molti schiavi contro di me si ribellano.

Molti di me vanno dicendo:

“Neppure il dio padrone ci costringerà ancora ad essere schiavi.”

 

Ma tu, dio padrone, sei la mia difesa,

tu mi hai dato la padronanza, tu sollevi il mio capo.

Al dio padrone innalzo la mia voce di servo-padrone,

e il mio padrone mi risponde dal suo monte santo.

Io mi corico e mi addormento nell’angoscia,

mi sveglio perché il dio padrone mi sostiene.

Non temo la moltitudine di schiavi che anelano alla libertà

che contro di me si scagliano per rompere le catene.

 

Sorgi mio padrone,

salvami dall’ira degli schiavi, dio padrone mio.

 

Hai colpito sulla guancia gli schiavi,

hai spezzato i denti a chi voleva la libertà.

Nel dio padrone è la salvezza;

sui tuoi schiavi la tua benedizione.

 

La versione essoterica

che nasconde l’aspetto esoterico

del Salmo 3

 

 

 

Signore, quanti sono i miei oppressori!
Molti contro di me insorgono.
Molti di me vanno dicendo:
«Neppure Dio lo salva!».
 
Ma tu, Signore, sei mia difesa,
tu sei mia gloria e sollevi il mio capo.
Al Signore innalzo la mia voce
e mi risponde dal suo monte santo.
Io mi corico e mi addormento,
mi sveglio perché il Signore mi sostiene.

Non temo la moltitudine di genti
che contro di me si accampano.
 
Sorgi, Signore,
salvami, Dio mio.
 
Hai colpito sulla guancia i miei nemici,
hai spezzato i denti ai peccatori.
Del Signore è la salvezza:
sul tuo popolo la tua benedizione.

 

 

 

 

La parafrasi permette di comprendere immediatamente il significato esoterico dei salmi, in questo caso il salmo n. 3 dal titolo “Preghiera fiduciosa nel pericolo” o “Preghiera del giusto perseguitato”.

Lo schiavo, padrone di schiavi, che si esalta nella schiavitù al suo dio padrone rafforzandosi nel ruolo di schiavista.

Finché la schiavitù era un modo per organizzare la società, le relazioni economiche potevano essere cambiate. Quando, con ebrei e cristiani, la schiavitù fu imposta per volere del dio padrone divenne verità immodificabile. Dogma religioso imposto. Per questo la sua rimozione ha richiesto tanto sangue agli uomini: non combattevano solo contro a delle regole sociali, ma contro il volere schiavista del dio padrone.

22 aprile 2010

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell’Anticristo

P.le Parmesan, 8

30175 – Marghera Venezia

Tel. 3277862784

e-mail claudiosimeoni@libero.it

TORNA ALL'INDICE DEI TESTI SUL MALE!