Teia, Iperione e i loro figli, nella
Teogonia di Esiodo

La Religione Pagana parla della realtà degli Dèi

di Claudio Simeoni

Se qualcuno vuole il libro cartaceo

 

Teia, Iperione e i loro figli

La Religione Pagana e la Teogonia di Esiodo

Teia e Iperione, una coppia di Titani nati da Urano Stellato e Gaia. Come Oceano e Teti danno idea del fluire del mare e dei fiumi, così Teia e Iperione danno l'idea del fluire degli astri, il fluire della luce nelle trasformazioni che sommano illuminazione di un presente vissuto ad illuminazione di un presente successivo. Il moto degli astri, la luce che illumina il divenire e che partecipa alle trasformazioni. Il moto, il corso, l'azione degli stessi pianeti che entrano con la loro azione nel mondo del tempo.

Come i fiumi sono soggetti nel mondo del tempo perché agiscono, così gli astri sono soggetti nel mondo del tempo perché agiscono: percorrono la loro rotta come fiumi dalla sorgente verso il loro infinito. La rotta degli Astri e il loro apparire è la terza nata da Teia e Iperione, Aurora.

Scrive Esiodo tradotto da Romagnoli:

E Teia ad Elio grande die' vita, e a Selene lucente,

ed all'Aurora, che brilla per quelli che stan su la terra,

e pei Beati, chàn vita perenne, signori del cielo,

poscia che ad Iperione, domata in amore soggiacque.

Esiodo Teogonia 337 – 370

Teia e Iperione portano gli astri nel mondo del tempo. Essi sono perché agiscono e il loro agire diventa rappresentazione di sé stessi.

Teia è il farsi Dio di ogni soggetto, la sua tensione verso il futuro attraverso cui mette in atto delle azioni per modificare il presente in cui vive. Il farsi DIO è illuminarsi e illuminare il mondo in cui si opera.

La Coscienza di Sé come intelligenza dell'Essere Luna e dell'Essere Sole sono figlie di Teia, la luce che illumina ogni cammino e dell'azione di Iperione, quel volare alto, quel muoversi sopra, che porta Sole e Luna a rappresentarsi nel mondo del tempo, dell'azione.

Con Teia e Iperione gli astri, nel nostro caso il Sole e la Luna, costruiscono una relazione con la Terra e i viventi della Terra: nel loro corso, loro appaiono. Il loro apparire è l'azione che diventa la loro rappresentazione, l'oggetto, nel mondo del tempo costruito attraverso i Titani.

Eos, Aurora, con Astreo estendono le relazione fra tutte le stelle e tutti i pianeti nel loro infinito andare nell'universo. Molte sono le figure che definiscono il Sole, o il cielo stellato, ma ognuna di queste figure mette in luce un aspetto divino, una relazione divina, un'azione divina, un persistere divino, diverso dall'altro perché la creazione in Esiodo altro non è che la modificazione, il divenire, di infiniti aspetti dell'esistenza emotiva dei soggetti che abitano il mondo comunque il mondo venga descritto.

Tutte le stelle, le galassie, i pianeti dell'universo si muovono sopra in un universo che viene riempito dalle loro azioni e quelle azioni appaiono agli occhi del veggente nel mondo del tempo come oggetti di un presente che si manifesta costante.

Ognuno di noi è un Sole o una Luna, ognuno di noi guardando il Sole o la Luna si emoziona quando il frammento di luce emotiva di cui siamo fatti, si lega alla luce emotiva del Sole e della Luna. In quel momento comprendiamo che gli Dèi che ci attraversano sono gli stessi. Iperione e Teia sono il Sole e la Luna come ogni essere della Natura; come ognuno di noi.

NOTA: Le citazioni della Teogonia di Esiodo sono tratte dalla traduzione di Ettore Romagnoli “Esiodo i poemi” Edito da Nicola Zanichelli Bologna 1929

Appunto trasmissione radiofonica del 2000 – inizio revisione 18 settembre 2014

Revisione

Marghera, 12 ottobre 2014

Qui la versione Portoghese della pagina

vai indice delle pagine di commento alla Teogonia

 

 

 

 

Home Page

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell'Anticristo

Membro fondatore
della Federazione Pagana

Piaz.le Parmesan, 8

30175 Marghera - Venezia

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

L'analisi della Teogonia di Esiodo

La Religione Pagana ha forgiato una propria visione del mondo, della vita e del venir in essere delle coscienze fin dalle origini del tempo. Tali idee collimano nel tempo presente con le idee delle religioni e dei culti prima dell'avvento della filosofia e furono osteggiate militarmente dall'odio cristiano contro la vita. Analizzare Esiodo ci permette di chiarire il punto di vista della Religione Pagana.