Il Toro, il cuore e la vita

Le invocazioni

Solstizio d'Inverno

di Claudio Simeoni

 

Toro che allerti la mandria; sia calmo il tuo cuore!

Toro, la cui forza si tende nel desiderio e nella volontà; sia calmo il tuo cuore!

Toro ruggente che fremi nell’azione impellente; sia calmo il tuo cuore!

Toro, la cui azione modifica lo stato del Cielo e della Terra; sia calmo il tuo cuore!

Toro impetuoso, sconsiderato, folle, impulsivo, incauto, insensato, sconsigliato, scriteriato, sventato; sia calmo il tuo cuore!

Toro, le cui corna dell’Intento sono puntate contro l’immenso sconosciuto; sia calmo il tuo cuore!

 

Pagina tradotta in Inglese

Translated into English Winter Solstice invocation: Bull, heart and life.

 

Biennale di Venezia, padiglione Nuova Zelanda: Il Toro

 

Eros emerge dalla prigione dell'uovo primordiale

 

I riti religiosi della Federazione pagana

 

 

 

Vai pagina Solstizio d'Inverno

Marghera, 30 novembre 2012

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell’Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

Il Solstizio d'Inverno

Le evocazioni del Solstizio d'Inverno sono le evocazioni del prigioniero che anela alla libertà. Spezzare i legami e tuffarsi nell'immenso che lo circonda. Affrontare lo sconosciuto. Cresce e modificarsi nei mutamenti. Questa tensione, la tensione del prigioniero che si libera dai legami, è il senso religioso del Solstizio d'Inverno,